fbpx Skip to main content
Prodotti pensati per il tuo settore    •    Porte a temperatura controllata 0/+4°    •    Porte rapide autoriparabili    •    Porte tagliafuoco e tagliafumo REI 60 e 120    •    Supporto consulenziale dedicato    •    Sviluppo su misura delle porte più grandi del mondo

Porte rapide

Rapide, veloci, versatili.

Baie di carico

Rampe e portali isotermici.

Portoni rigidi

Sezionali, a libro e serrande.

Tunnel mobili

Autoportanti, frontali e laterali.

Porte rapide

Quanto costa una porta rapida?

Il costo di una porta rapida può dipendere da svariati fattori. Di chiusure industriali in PVC ce ne sono tantissime e di diverse tipologie. Il prezzo varia a seconda delle esigenze logistiche del Cliente. I prodotti più standard partono solitamente da una base di € 2.000 fino ad arrivare a un massimo di € 8.000.

Le strutture standard possono arrivare fino a un massimo di 6 metri di larghezza/altezza, i vani invece che necessitano di essere coperti da chiusure industriali rapide al di fuori di queste misure richiedono invece preventivi personalizzati e progetti specifici su misura.

Come faccio a scegliere il modello giusto per il mio vano passaggio?

La scelta della porta rapida più adatta alle proprie esigenze logistiche dipende innanzitutto dalla larghezza del vano passaggio in azienda. Per aperture di medie/grandi dimensioni ad esempio sarà necessario installare un porta rapida ad impacchettamento come la VertiGO e tutte le sue varianti (VertiGO GreenVertiGO CraneVertiGO DoubleVertiGO Fire).

Per aperture di enormi vani come hangar aeroportuali, cantieri e porti navali sarà necessario l’acquisto di una porta ad impilaggio come la MegaGO, in grado d coprire superfici fino a 30m di lunghezza.

Per aperture di vani interni di piccole/medie dimensioni la soluzione di chiusura consigliata sono le porte rapide ad avvolgimento. Per questo tipo di porta potete andare su soluzioni più economiche come la RolliGO oppure scegliere di acquistare una porta ad avvolgimento autoriparabile come la ZipGO e tutte le sue varianti (ZipGO ColdZipGO FoodZipGO PharmaZipGO AtexZipGO AluminaZipGO Conveyor).

Ho un vano passaggio dalle dimensioni particolari, ci pensate sempre voi?

Certamente, attraverso il nostro reparto tecnico potrai richiedere qualsiasi tipo di personalizzazione. I nostri ingegneri sapranno supportarti al meglio per indirizzarti verso la soluzione di chiusura più adatta alle tue esigenze industriali.
Puoi far eseguire una quotazione su misura, partendo da qui ➜

Il sopralluogo è gratuito?

Si, assolutamente. Abbiamo l’esigenza di capire appieno il tuo progetto per effettuare un’analisi di fattibilità ed un successivo preventivo che possa risolvere i tuoi problemi logistici.

Puoi richiedere un sopralluogo gratuito, qui ➜

Quanto dura l'installazione di una porta rapida?

Dipende dalla dimensione, dal tipo di porta, dal marchio di produzione e dal luogo di installazione. Inoltre, i relativi accessori da integrare/installare ne determinano un ulteriore tempo di lavorazione extra. Usualmente, per porte ad uso interno situate in posizioni più complesse una giornata di lavoro circa. Per progetti su misura viene data anche stima e cronoprogramma via preventivo.

Quali accessori si possono abbinare alla porta rapida?

Sì, vendiamo qualsiasi genere di accessorio legato direttamente o indirettamente alle chiusure tecniche industriali quali: telecomandi, spire, semafori, motori, coste di sicurezza, teli in pvc, oblò trasparenti, parti meccaniche, carter metallici e molto altro ancora.

Voglio installare la vostra porta per conto mio. Come faccio?

E’ fattibile. Se scegli di installare la porta per conto tuo perché hai già una squadra di installatori che lavora per te non c’è nessun problema, ti spediremo il tutto per mezzo di un nostro corriere e, una volta arrivato tutto il materiale, non dovrai fare altro che seguire le istruzioni di montaggio presenti all’interno dell’imballo della porta.

Quanto sono veloci le porte rapide?

Le porte rapide industriali possono avere delle velocità differenti. Più una porta rapida è grande, maggiore sarà lo sforzo del motore (o dei motori nel caso di una MegaGO) per sollevare il manto. Diciamo che se si tratta di una porta ad avvolgimento rapido (come una Rolligo o una ZipGO) le velocità di apertura possono arrivare anche a 3 m/s, mentre per le porte più grandi la velocità media di apertura si aggira intorno ai 0.8 m/s.

Fino a quale altezza possono arrivare le porte rapide?

Solitamente, se si parla di porte ad uso interno, le altezze possono partire da una base di 3 metri fino ad un massimo di 6 metri. Mentre per le installazioni speciali, come ad esempio le porte intralicciate MegaGO per hangar aeroportuali e cantieri navali, possono superare i 20 metri di altezza.

Fino a quale lunghezza possono arrivare le porte rapide?

Solitamente, se si parla di porte ad uso interno, le lunghezze possono partire da una base di 3 metri fino ad un massimo di 6 metri. Mentre per le installazioni speciali, come ad esempio le porte intralicciate MegaGO per hangar aeroportuali e cantieri navali, possono superare i 30 metri di altezza.

Le porte rapide sono anche antiscasso?

No, perché non possiedono un sistema rigido di chiusura, bensì un manto in PVC (che può essere coibentato o meno a seconda del tipo di installazione). Molto spesso nei capannoni le porte rapide in PVC vengono abbinate a soluzioni di chiusura rigide come portoni a libro, serrande industriali e portoni sezionali.

Fino a quanto resistono al vento le porte rapide?

Le porte ad impacchettamento rapido hanno una resistenza al vento fino a 120 km/h, grazie a una struttura a manto in PVC rinforzato con barre orizzontali. Inoltre, con la speciale gamba conica è possibile gestire il vento fino a classe 5, ovvero fino a 160 km/h. Le porte speciali, come la MegaGo (usata soprattutto per chiudere vani aeroportuali e cantieri navali) possono resistere a bufere e forti tempeste marine per un lasso di tempo davvero elevato.

Le porte rapide resistono anche alla salsedine?

Si, la loro particolare struttura in acciaio INOX può resistere per anni all’azione corrosiva del mare. Esse infatti sono molto richieste nell’industria aeronavale per coprire enormi varchi al fine di proteggere dalla salsedine le componenti elettrotecniche di navi e macchinari industriali.

Scopri le soluzioni per cantieri navali ➜

Quanto rumore fanno le porte rapide?

Le porte rapide GLG garantiscono un basso impatto acustico. Esse infatti, soprattutto quelle ad uso interno come le ZipGO, sono estremamente silenziose. Queste tipologie di porte rapide industriali favoriscono il normale svolgimento delle attività lavorative degli operatori, senza disturbarli con suoni o rumori sgradevoli all’udito.

Devo lavare frequentemente gli ambienti, che porta rapida mi consigliate?

Se hai un’azienda alimentare e necessiti di lavare o pulire frequentemente gli ambienti noi di GLG ti consigliamo di acquistare la porta autoriparabile ZipGO Food, una soluzione di chiusura conforme alle norme igienico-sanitarie previste dalla legge in campo alimentare. Essa, tramite la sua particolare struttura, permette infatti all’operatore di smontare e rimontare velocemente le parti metalliche della porta, concedendo una pulizia più efficace.

Scopri la porta per aziende alimentari, qui ➜

Devo proteggere macchinari industriali e robot. Quali porte devo acquistare?

La porta rapida ZipGO Conveyor è una porta flessibile progettata adatta a dividere tutti quegli spazi di lavorazione che operano per mezzo di macchine automatizzate. Divide spesso aree ed isole automatizzate fungendo da barriera all’uomo nei momenti di operatività delle macchine.

Scopri la porta per catene di montaggio, qui ➜

Ho un'azienda farmaceutica con laboratori e clean room. Quali porte devo utilizzare?

La porta rapida ZipGO Pharma è nata per sopperire le esigenze di aziende che operano nei settori sterili, aiutando a mantenere gli ambienti a pressione stabile, fornendo quindi più asetticità possibile alla sala.

Scopri la porta per catene di montaggio, qui ➜

Lavoro nella logistica del freddo. Quali porte devo acquistare per dividere gli ambienti?

ZipGO Cold É una porta rapida a tecnologia verticale derivata dalla base della gamma ZipGO che, apportando differenti modifiche sia al manto che alla struttura, è in grado di abbattere le problematiche di transito controllato tra due ambienti a differente temperatura.

Scopri la porta per magazzini e celle frigo, qui ➜

Ho un'azienda di compostaggio. Quali porte devo acquistare per bloccare i miasmi e le esalazione dei rifiuti organici?

Le porte rapide ad impacchettamento Double trovano un impiego principale nel settore del compostaggio e delle biocelle, dove l’utilizzo di porte rapide a doppio telo si rivela la scelta vincente per bloccare la fuoriuscita di cattivi odori e/o esalazioni nocive per la salute. Per proteggere dunque l’ambiente circostante e il proprio personale dai miasmi e dall’esalazione di particelle nocive si rivela dunque necessario l’installazione di sistemi di chiusura flessibili con un progetto specifico di camera d’aria bloccante.

Scopri la porta per il compostaggio, qui ➜

Ho un'azienda agricola. Che porta mi consigliate?

La VertiGO Green. Una porta ad impacchettamento rapido dalla struttura robusta atta a controllare clima, polveri ed insetti negli ambienti agricoli. Ideale per tutte quelle aziende che devono mettere al riparo mezzi, animali e piante.

Scopri la porta per le aziende agricole, qui ➜

Lavoro nell'alimentare. Che porta devo acquistar per rispettare le normative igienico sanitarie?

Se hai un’azienda alimentare e necessiti di lavare o pulire frequentemente gli ambienti noi di GLG ti consigliamo di acquistare la porta autoriparabile ZipGO Food, una soluzione di chiusura conforme alle norme igienico-sanitarie previste dalla legge in campo alimentare. Essa, tramite la sua particolare struttura, permette infatti all’operatore di smontare e rimontare velocemente le parti metalliche della porta, concedendo una pulizia più efficace.

Scopri la porta per aziende alimentari, qui ➜

Ho un'industria chimica. Quali porte realizzate per ambienti ad alto rischio di deflagrazione?

La porta rapida ZipGO ATEX (ATmosphères EXplosives) è stata concepita per aiutare tutte quelle aziende che necessitano di operare in ambienti che presentano alti rischi di deflagrazione o di esplosione, derivanti da oggetti ravvicinati o che potrebbero entrare in contatto con la porta.

Scopri la porta per ambienti ATEX, qui ➜

Devo chiudere il vano passaggio di un carroponte. Come faccio?

La Crane è la soluzione della gamma VertiGO più utile ad ottimizzare la chiusura del vano servente al carroponte per la movimentazione dei materiali pesanti, da dentro a fuori e viceversa.

Scopri VertiGO Crane, qui ➜

Mi servono delle porte rapide per resistere ad eventuali principi di fiamma, avete qualche soluzione?

La Fire è una soluzione verticale della gamma VertiGO servente ad ottimizzare la chiusura di uno o più vani che dividono ambienti ove si sviluppano saldature, molature e produzione di materia rovente o, ad ogni modo, qualsiasi tipo di effetto incandescente legato alla fusione di materiale.

Scopri VertiGO Fire, qui ➜

Sono un piccolo imprenditore e voglio risparmiare. Qual è la porta rapida più economica?

RolliGO è una porta ad avvolgimento rapido provvista di automazione essenziale con un design minimale che risulta idonea a qualsiasi tipo di installazione dove non sia richiesta un’alta e particolare tecnologia o una forte tenuta al vento.

Scopri RolliGO, qui ➜

Quanta manutenzione richiede una porta rapida?

La legislazione normativa italiana sulle chiusure industriali prevede che semestralmente si debba prevedere una manutenzione programmata per la sostituzione dei materiali di consumo, il tutto, al fine di garantirne la ciclicità sempre in perfetta sicurezza.

Scopri di più, qui ➜

Esistono dei contratti di manutenzione programmata da applicare alle porte acquistate?

Certamente. Successivamente la stipula di un contratto di manutenzione la squadra logistica di back-office calendarizzerà ogni scadenza nei confronti di ogni attrezzatura (porta rapida industriale, rampa di carico, elevatori industriali, ecc…) indicata sotto controllo delle squadre GLG. Ogni evento di manutenzione programmata verrà comunicato preventivamente 10 giorni prima dell’effettivo intervento da parte dei tecnici.

Scopri di più, qui ➜

Baie di carico

Da quali prodotti sono composte le baie di carico?

Generalmente le baie di carico sono composte da tre prodotti: la rampa di carico per permettere facili approdi al magazzino da parte del camion, il portale isotermico per coprire il passaggio quando l’automezzo è attraccato al magazzino e il sezionale industriale come soluzione antiscasso per proteggere il proprio polo logistico.

Che cos’è una rampa di carico?

Le rampe di carico sono attrezzature utilizzate per compensare lo scarto tra la banchina e il dock walk durante le operazioni di carico e di scarico. I rimorchi presentano spesso un pianale di carico la cui altezza è inferiore o superiore a quella della banchina di carico. Le rampe di carico salgono e scendono per adattarsi al pianale di carico, in modo tale da permettere al carrello elevatore di effettuare una transizione fluida e sicura dentro e fuori il rimorchio.

Scopri di più, qui ➜

A che cosa servono i cuscini sigillanti?

I cuscini sigillanti (o portali isotermici) servono a coprire l’automezzo quando è attraccato alla rampa di carico e sono realizzati con un robusto telaio autoportante progettato per assorbire i colpi di possibili manovre errate. Questi prodotti sono studiati per non trasmettere la spinta dell’automezzo sotto carico alle strutture del magazzino.

Scopri di più, qui ➜

Quanto costano le baie di carico?

Stabilire un costo a priori è molto difficile, GLG progetta baie di carico a misura delle esigenze logistiche di ogni singolo cliente. Per questo motivo, ti invitiamo a richiedere un preventivo personalizzato cliccando sul il link sottostante.

Chiedi preventivo, qui ➜

Cosa si intende per immobilizzazione del veicolo?

I sistemi di immobilizzazione dei veicoli o dei rimorchi sono dispositivi che si agganciano a questi ultimi per impedirgli di separarsi dalla rampa durante le operazioni di carico e scarico delle merci.

Cosa c'è da sapere sugli incidenti dovuti alla partenza anticipata del mezzo?

Supponiamo che un autotrasportatore cerchi realmente di sganciarsi in fretta: qual è il sistema d’immobilizzazione che può resistere di più? Bisogna dire che in questo caso entrano in gioco molti fattori: il tipo di barriera utilizzata nel sistema di immobilizzazione, la forma della protezione usata per l’impatto posteriore, la pendenza della rampa di carico, la resistenza e la durata del sistema di immobilizzazione stesso. Possiamo solo dire che alcuni sistemi di immobilizzazione resistono meglio degli altri. Certe volte questi sistemi potrebbero non resistere affatto.

Quante baie di carico servono al mio magazzino?

Dipende dal numero di fosse presenti all’interno del proprio fabbricato industriale necessarie per l’installazione delle baie di carico a marchio GLG. Esistono magazzini con una sola baia di carico e magazzini con 100 baie di carico. Questo dipende esclusivamente dalle dimensioni del proprio capannone e dalle esigenze logistiche aziendali. Prima di far redigere un preventivo p sempre meglio far eseguire un sopralluogo gratuito.

Chiedi un sopralluogo gratuito, qui ➜

Quanta manutenzione richiedono le baie di carico?

La legislazione normativa italiana sulle chiusure industriali prevede che semestralmente si debba prevedere una manutenzione programmata per la sostituzione dei materiali di consumo, il tutto, al fine di garantirne la ciclicità sempre in perfetta sicurezza.

Scopri di più, qui ➜

Non so come fare per la manutenzione delle mie baie di carico. Potete occuparvene voi in toto?

Certamente. La GLG non è solo parte tecnica ma anche parte di gestione burocratica, pertanto, previa analisi fattibilità e convenienza economica, se l’attrezzatura non risulta più riparabile viene applicato un adesivo che indica la chiusura come attrezzatura pericolosa. Dopodiché potremo agire per mezzo di smantellamento e di nuova installazione in totale sicurezza e a seconda di quanto previsto dalla legge.

Portoni rigidi

Che tipi di portoni rigidi vendete?

La GLG fornisce qualsiasi tipo di portone a pannellatura rigida antieffrazione per ogni tipo di esigenza industriale. Dalle serrande automatiche ai portoni a libro, dai sezionali per magazzini logistici alle soluzioni REI tagliafuoco.

Scopri tutti i prodotti, qui ➜

Che tipi di sezionali costruite?

Realizziamo portoni sezionali rigidi in tre diversi modelli: con sistema di scorrimento parzialmente verticale, totalmente verticale o a guida singola.

Scopri tutti i modelli, qui ➜

Quali soluzioni di chiusura proponete per i vostri portoni a libro?

La tipologia classica per il portone a libro senza guida a pavimento è la 2+2, cioè due ante che si aprono da un lato e due che si aprono dall’altro. Il massimo numero di ante per lato è 4 e si possono accoppiare tra loro tutte le possibilità.

Quanto costa un portone sezionale?

Un portone sezionale presenta molteplici vantaggi in termini di praticità, ingombro e manutenzione. Esistono molti tipi di portoni sezionali con prezzi compresi fra i 1.500,00 € e i 4.000,00 € a cui aggiungere i costi di installazione e di eventuale automazione e personalizzazione.

Quanto costa un portone a libro?

I portoni a libro industriali hanno prezzi che partono da una base di 100 euro/mq in su. I modelli coibentati, utilizzati per migliorare l’isolamento termico o in alcuni tipi di attività alimentari, hanno un costo medio che si aggira intorno ai 300 euro/mq.

Quanto costa una porta REI tagliafuoco?

Il costo delle porte tagliafuoco dipendono dalla loro grandezza, ma anche dal loro grado di efficienza. Il parametro utilizzato, in questo caso, è il REI (Resistenza, Ermeticità, Isolamento), che in genera va da 30 a 120. Il prezzo medio di una porta tagliafuoco, comunque, si aggira intorno ai 300,00 € al mq.

Posso abbinare delle porte rapide ai miei portoni sezionali?

Certamente. Nel caso in cui si tratti di zone soggette a frequente passaggio di mezzi e persone le porte rapide industriali si rivelano un’ottima soluzione per sostituire durante il giorno il portone sezionale che, a causa delle sua scarsa velocità, potrebbe creare dei rallentamenti durante il normale svolgimento delle attività lavorative.

Soluzioni rapide ➜

Ho un hangar aeroportuale da chiudere con una chiusura rigida. Che cosa mi consigliate?

Per la chiusura di hangar aeroportuali di grandi dimensioni la chiusura rigida che siamo a consigliare è il portone a libro motorizzato con guida a terra. Esso permette a chi ne fa uso di chiudere in pochi minuti enormi vani da oltre 30 metri di lunghezza, senza alcun tipo di sforzo. I portoni a libro nel settore aeronavale sono molto richiesti in quanto permettono di chiudere grandi luci con scarso spazio laterale.

Scopri il nostro portone a libro ➜

Devo chiudere in sicurezza gli accessi al mio magazzino logistico dove ho fatto installare delle rampe di carico. Quale prodotto devo acquistare?

Il portone rigido consigliato per questo tipo di applicazione è senza dubbio il sezionale industriale. Esso permette di chiudere in sicurezza diversi vani passaggio all’interno del proprio magazzino logistico, nel minor tempo possibile.

Scopri i modelli di portone sezionale ➜

Oltre ai sezionali industriali fornite anche quelli civili per garage?

Certamente. GLG realizza portoni sezionali per garage civili ed abitazioni private su misura. Chiedi un sopralluogo gratuito per la tua abitazione.

Sopralluogo gratuito ➜

E' possibile chiudere un cantiere navale con un portone a libro?

Assolutamente si. GLG fornisce da svariati anni portoni a libro dalle dimensioni enormi per chiudere in sicurezza accessi ad hangar navali e zone aeroportuali.

Che tipi di materiali e pannelli utilizzate per i vostri portoni a libro?

I portoni a libro a marchio GLG sono costruiti con pannelli sandwich in acciaio o in alluminio verniciati, con all’interno una iniezione di schiuma poliuretanica esente da CFC.

Tunnel mobili

Quanto può costare un tunnel mobile?

Stabilire il prezzo di una tensostruttura mobile non è semplice. Soprattutto per i capannoni mobili GLG, ognuno realizzato esattamente su misura per il cliente. Il costo di una copertura in pvc, quindi, dipende anzitutto dal modelli di capannone industriale in pvc che il cliente sceglie: un capannone indipendente ad esempio, oppure una tettoia da affiancare a un edificio, un tunnel mobile retrattile, di collegamento o agricolo.

Che tipologie di tunnel mobili esistono?

Le tipologie di tunnel mobili sono molteplici. Si parte dal classico tunnel autoportante libero su 4 lati per poi andare sui tunnel laterali, dove un lato e in appoggio al fabbricato esistente mentre gli altri tre vengono chiusi da un manto in PVC. Esistono inoltre i tunnel frontali, che vengono posizionati antistanti al proprio magazzino industriale. Essi hanno lo scopo di prolungare la superficie coperta ed agevolare le operazioni di carico e scarico merci, senza invadere gli spazi interni dei fabbricati esistenti. Esistono poi le soluzioni ad arco, che trovano il loro impiego come magazzini agricoli per lo stoccaggio di fieno e cereali.

Quali permessi servono per realizzar i tunnel mobili?

La redazione dei documenti necessari alla costruzione e la gestione dei permessi semplificata sono ciò che rende unici questi capannoni industriali. Infatti, per la loro installazione, può bastare anche una semplice SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), senza alcun tipo di concessione edilizia. Inoltre sul progetto si ha totale carta bianca per disegnare e accessoriare la struttura autoportante a seconda delle proprie esigenze logistiche senza alcun tipo di intoppo burocratico.

Sui tunnel mobili si paga l'IMU?

Assolutamente no. Trattandosi di strutture “mobili” appunto, questi magazzini temporanei possono essere smontati e rimontati altrove, senza essere soggetti ad alcun tipo di tassazione.

E' possibile acquistare tunnel mobili usati?

Certamente. I capannoni mobili usati sono un’ottima soluzione per chi vuole risparmiare tempo e denaro. Essi infatti costano molto meno delle coperture nuove e la loro particolare struttura modulare permette di smontarli e reinstallarli velocemente presso un’altra azienda.

Quali sono le differenze tra tunnel mobili e capannoni fissi?

Lo dice la parola stessa. I tunnel mobili sono strutture temporanee che possono essere smontate e rimontate in un’altra location, a seconda delle proprie esigenze logistiche. Questi particolari prodotti servono a creare dei veri e propri magazzini temporanei rivestiti da un manto in PVC. I capannoni fissi, invece, oltre ad essere rivestiti da pannelli sandwich per garantire all’edificio un alto isolamento termico, non possono essere spostati una volta installati (a meno che non si voglia smantellare il tutto per poi ricostruire il capannone da un’altra parte).

Come vengono costruiti un tunnel mobile?

Il tunnel GLG è realizzato in acciaio certificato CE UNI EN 1090. La sua struttura è trattata con processi di zincatura certificati secondo norme UNI EN ISO 1461 e vernici epossidiche, il tutto per proteggere il tunnel da ossidazione, ruggine e agenti atmosferici corrosivi al fine di garantire un’elevata resistenza della struttura nel tempo.

Nelle sue giunzioni la struttura è rinforzata da piastre metalliche nervate che, essendo imbullonate ad essa, possono essere smontate molto velocemente a seconda delle proprie esigenze di spazio. Le capriate, invece, sono tenute assieme da pantografi per garantire all’intera struttura un sostegno solido e sicuro, anche durante le fasi di movimentazione del tunnel.

E' possibile scegliere la tipologia di rivestimento per il proprio tunnel?

Assolutamente si. A richiesta, è possibile realizzare dei tunnel autoportanti coibentati, sostituendo il telo in PVC con pannelli sandwich o in lamiera grecata per ottenere spazi e strutture logistiche ad alto isolamento termico.

I tunnel mobili resistono alla neve?

Il tunnel mobile GLG è in grado di resistere a qualsiasi fenomeno atmosferico, indipendentemente dal luogo in cui viene installato. Che si tratti di una location montuosa, un territorio soggetto a frequenti sollecitazioni sismiche, una zona dove i forti venti sollevano l’aria corrosiva del mare, la tensostruttura GLG è la soluzione ideale per realizzare in breve tempo zone di deposito sicure.

Quanto tempo ci impiegate nel realizzare un tunnel mobile?

Solitamente per installare un tunnel ci vogliono dai 30 ai 60 giorni massimo. Logicamente questi dati vanno sempre presi con le pinze in quanto ogni progetto è diverso e i tempi di realizzazione possono variare in base alle dimensioni del tunnel o ad eventuali richieste di modifiche in corso d’opera.

Ho necessità di realizzare un tunnel mobile ignifugo. Come faccio?

Non ti dovrai preoccupare di nulla. I nostri tunnel sono rivestiti da una membrana in PVC con trattamento ignifugo di Classe 2. Per una maggiore sicurezza, GLG offre inoltre la possibilità di accessoriare i suoi capannoni mobili con porte rapide tagliafuoco/tagliafumo e porte REI.

I tunnel mobili a marchio GLG sono la soluzione perfetta per chi tratta combustibili ed è in cerca di una protezione superiore per lo stoccaggio dei propri prodotti infiammabili.

Si è strappata una parte di telo del tunnel, come faccio?

Non ti preoccupare. Non dovrai fare altro che contattare il nostro reparto di manutenzione ed assistenza via telefono o compilando l’apposito form per le urgenze. Nel giro di 24h i nostri tecnici saranno in grado di individuare il problema e riparare la parte di telo danneggiata.

Contattaci per un’urgenza, qui ➜